Oristano, bambino ricoverato per tetano. Non era vaccinato

Foto: Gabriel Pollard on Flickr. License CC BY 2.0
Torna il tetano tra i bambini: un ragazzino di dieci anni ricoverato all’ospedale San Martino di Oristano. “In Italia non succedeva da trent’anni”, ha spiegato all’Ansa Giovanni Zanda, direttore dell’unità di pediatria che ha in cura il bimbo. Ma perché si è ammalato? Non era vaccinato. Dopo il bimbo morto di morbillo a Monza, un altro colpito da una malattia per cui esiste il vaccino.

Intanto i fatti. Il piccolo, in vacanza nell’isola con la famiglia, avrebbe contratto il virus dopo essersi procurato un taglio alla fronte cadendo in bicicletta. Un incidente avvenuto prima di partire per le vacanze. Del resto, questa malattia ha un’incubazione compresa tra i 3 e i 21 giorni. Il bambino non era stato vaccinato contro il tetano. E quando i sanitari che l’hanno curato, hanno proposto una terapia con immunoglobina antitetanica, di prassi in questi casi, i genitori avrebbero rifiutato.

Il bambino non sarebbe in pericolo di vita e le sue c..

Leggi il seguito

Un brevetto svela l’interesse di Apple per la misurazione del sonno

Dopo aver comprato la startup del sonno, Beddit, ora una nuova richiesta di brevetto conferma l’interesse di Apple per la misurazione del nostro riposo notturno. La richiesta è del 2015 e mostra come il monitoraggio notturno potrebbe essere integrato all’interno dei suoi dispositivi. C’è iPhone, ovviamente, ma ancor di più il brevetto sembra puntare al Watch.

Il nuovo sistema è pensato non solo per la misurazione, ma anche per l’ottimizzazione dei nostri pisolini, con un automatismo in grado di capire quando è il momento di svegliarsi e una sveglia che parte in automatico.

Chiaramente il sistema si integrerebbe con il calendario e con l’agenda per far in modo di conciliare sonno e impegni oltre a seguire anche ciò che facciamo prima di andare a letto. Insomma, sulla carta sembra promettere faville e confermare che, nonostante l’interesse per il tema, in Apple non dormono di certo.

The post Un brevetto svela l’interesse di Apple per la misurazione del sonno appeared first on Wired.

Leggi il seguito

Come funziona NotPetya, il nuovo ransomware che sta criptando migliaia di computer

(Foto: ROB ENGELAAR/AFP/Getty Images)
E così ci risiamo. Un altro “cyberattacco” (ma è più corretto parlare di “minaccia informatica”) sta mettendo in ginocchio una moltitudine di sistemi informatici, sulla scia di quanto accaduto, qualche settimana fa, con Wannacry. Ecco, partiamo da qui, da questa similitudine, che c’è anche dal punto di vista tecnico. Petya, questo il nome del nuovo malware che tanti danni sta facendo, è un ransomware, cioè un software nocivo che, una volta installato in un computer, lo blocca chiedendo un riscatto per farlo tornare al pieno delle sue funzioni.

Come Wannacry, anche Petya è dotato della capacità di infettare un sistema aprendo l’allegato di una email, ma anche di propagarsi via Internet, andando a caccia di computer dotati della famigerata vulnerabilità SMBv1 di Windows. Tante similitudini, dunque, ma anche alcune differenze sostanziali che rendono Petya un gioiello ingegneristico ancora più efficiente di Wannacry. Cerchiamo di capire di cosa si tra..

Leggi il seguito

Che cosa rischiamo a non insegnare l’evoluzione (come forse succederà in Turchia)

(Foto: Oli Scarff/Getty Images)
Ciao Darwin. Nei giorni scorsi è arrivata la notizia che la Turchia ha intenzione di escludere la teoria dell’evoluzione dai programmi scolastici nazionali, a partire dal 2019. L’annuncio era arrivato da Alpaslan Durmuş, a capo del curriculum board del ministero dell’Educazione turco, che aveva motivato la decisione dell’esclusione dichiarando che i ragazzi sono troppo giovani per comprendere temi controversi come la teoria del naturalista inglese. Troppo difficile insomma, meglio rimandare, semmai, all’università. Il presidente turco Erdogan, riferisce la Bbc, dal canto suo avrebbe già approvato la proposta, di cui si aspetta la pubblicazione questa settimana. Di per sé il provvedimento è solo in parte una notizia, e si inerisce in un contesto più ampio di deriva conservazionista abbracciata negli ultimi anni dalla Turchia. Una deriva che gli accademici ed esperti non esitano a definire rischiosa.

La Turchia
Che il paese abbia dei problemi con Darwin è..

Leggi il seguito

Tommi e Watly, due startup italiane premiate al Web Marketing Festival

Sono due startup dall’alta componente tecnologica e dai forti risvolti sociali ad aver trionfato quest’anno al Web Marketing Festival 2017 che si è svolto a Rimini lo scorso weekend. Watly, già premiata al recente Seed & Chips di Milano, si è aggiudicata il premio messo in palio da Search On Media Group: 10mila euro in consulenza in marketing digitale.

“Un bicchiere d’acqua oggi è un privilegio: l’acqua contaminata nel mondo causa più morti dei tumori. Per provare la nostra soluzione siamo andati in Africa: ma abbiamo man mano capito che il problema dell’acqua non è africano, è del mondo”, racconta Marco Antonio Attisani, fondatore della startup che ha messo a punto un innovativo sistema di depurazione dell’acqua alimentato ad energia solare, in grado di produrre energia elettrica e di offrire connettività a Internet.

Il premio associato al voto dei 6mila presenti in sala plenaria è invece stato messo a disposizione da Aruba: un credito cloud di 50mila euro (non corrisposto in denaro..

Leggi il seguito

Il centro di ricerca in cui si progetta il negozio del futuro

1200 metri quadrati dedicati all’innovazione, che alternano 20 spazi modulabili a quattro sale dedicate a tre argomenti: ambienti intelligenti, fashion e food. I nuovi spazi dI ACIN — Accenture Customer Innovation Network, inaugurato a Milano lo scorso 31 maggio — vogliono cercare di fornire una rappresentazione degli impatti che la tecnologia sta avendo nella riconfigurazione dei negozi e nello sviluppo di nuovi punti di contatto con la clientela.

Nella divisione innovation architecture di Accenture più di 200 ricercatori ed esperti di tecnologia lavorano per trovare le migliori soluzioni negli ambiti fashion, largo consumo e vendita al dettaglio. “Ci sono diverse modalità con cui il consumatore può interagire con un punto vendita, un negozio, un ambiente di consumo come un bar, ma anche una serie di strumenti che possono aiutare l’attività dei creativi. Le cinque tecnologie su cui Accenture vuole spingere questa rivoluzione sono blockchain, robotica, realtà aumentata, intelligenza a..

Leggi il seguito

Palinsesto Rai, ecco che cosa vedremo in autunno

La proposta della Rai per l’autunno che verrà è stata presentata oggi a Milano, alla Università Statale. Palinsesto atteso, dopo il cambio al vertice per la direzione generale, e le polemiche sul tetto dei compensi che ha rischiato di mettere in fuga diversi artisti (problema poi rientrato). Palinsesti presentati dai direttori delle reti, mentre l’introduzione è spettata al dg Mario Orfeo

RaiUno
Su RaiUno, conferme e novità, ma i cavalli di battaglia sono tutti al loro posto: in autunno quindi ripartono le trasmissioni storiche della rete, ma cambia qualche volto. A La vita in diretta vanno Marco Liorni e Francesca Fialdini, a Unomattina Benedetta Rinaldi e Franco Mare, Le storie italiane di Eleonora Daniele raddoppiano con uno spazio al sabato. E poi ancora tutto il pacchetto Linea verde, Linea Bianca e Linea Blu e A sua immagine con Lorena Bianchetti. In palinsesto anche una Prova del cuoco totalmente rinnovata, come promesso dal direttore Andrea Fabiano.

Novità vera, l’approdo sul..

Leggi il seguito

Sky, ecco le nuove serie tv in onda e on demand a luglio

Luglio si avvicina e Sky offre una nuova programmazione mensile il cui protagonista assoluto è il ritorno di Game of Thrones. Pronti ad attendere le 3:00 di notte del 17 luglio, quando il primo dei sette episodi della settima stagione andrà in onda?

In onda su Sky Atlantic

Riviera – la miniserie in onda a partire dall’11 luglio

Comincia la miniserie in dieci episodi di Neil Jordan, regista di The Crying Game e Intervista col vampiro che però si è lavato le mani del prodotto una volta che – pare – questo sia stato pesantemente rivisto a sua insaputa. Per farsi la propria opinione toccherà guardare: la storia è ambientata in Costa Azzurra tra i ricchi e potenti che, come spesso accade, custodiscono gelosamente alcuni segreti.

Game of Thrones – la settima stagione in onda a partire dalla notte tra il 16 e il 17 luglio in versione originale e dal 24 luglio doppiata in italiano

Che dire? Finalmente l’estate è arrivata, e con l’estate l’inverno di Westeros. Il felice paradosso ci accom..

Leggi il seguito

YouTube Red ordina la serie sci-fi Impulse

YouTube Red ha ordinato la produzione della serie fantascientifica Impulse. Red è il servizio in abbonamento mensile della piattaforma che permette di accedere a tutti i video e alla musica di Google Music senza pubblicità e di vedere in esclusiva i prodotti originali, fra cui film e serie tv, creati apposta per questo servizio. Per ora, però, non è attivo in Italia.

La serie sarà prodotta da Doug Liman, regista e produttore dietro a successi come Bourne Identity, Mr. and Ms. Smith e Edge of Tomorrow. Tratta dal terzo romanzo di Steven Gould inserito nella saga Jumper, seguirà le vicende della sedicenne Henry, la quale a un certo punto scopre l’abilità di teletrasportarsi e dovrà imparare a gestire questi suoi nuovi poteri. Un film della stessa saga, Jumper appunto, era uscito nel 2008.

A scrivere la sceneggiatura degli episodi saranno Jeffrey Lieber, che aveva già lavorato a Lost, e poi Jason Horwitch e Gary Spinelli, rispettivamente reduci da Luke Cage e American Made. La protagoni..

Leggi il seguito

Bitcoin: conviene ancora comprarli? Rispondono tre esperti

Foto: Getty Image
Bitcoin sì o Bitcoin no? Gli ultimi 6 mesi della cryptovaluta sono stati contraddistinti da quotazioni record e flessioni che neppure le montagne russe: da 700 a 2600 euro (fino a stabilizzarsi sui 2400 al momento della pubblicazione di quest’articolo). Niente male per una valuta nata al di fuori di banche e mercati, che solo 8 anni fa, quando è nata, era quotata pochi centesimi di euro. Ma se allora comprarla poteva voler dire dare fiducia all’idea di un’altra economia, oggi a qualcuno comprare bitcoin potrebbe sembrare un azzardo alla Gordon Gekko.

Non a caso qualche giorno fa l’Economist si è chiesto cosa succederebbe se il Bitcoin finisse in bolla. E anche se le conclusioni dell’articolo non sono poi così catastrofiche, chi credeva nella cryptovaluta come regolatore di scambi al di fuori dei mercati finanziari tradizionali, qualche dubbio sulla sua funzione attuale, viste le quotazioni “monstre”, potrebbe avercelo. Dunque, è ancora conveniente pensare al Bitcoin ..

Leggi il seguito