Ogni anno 6 milioni di bambini muoiono prima di raggiungere 5 anni di età

(Foto: flickr.com)

Nel mondo ci sono 155 milioni di bambini che soffrono la malnutrizione e ogni anno 6 milioni di questi muoiono prima di compiere 5 anni per cause curabili. La metà, quindi 3 milioni, per fame.

Sono i dati che Save the Children ha diffuso in concomitanza con il lancio della campagna Fino all’ultimo bambino, una raccolta di fondi organizzata in collaborazione con il Comune di Milano e con Microsoft, che ha creato nella Microsoft House un percorso tematico (dal 12 al 17 ottobre) affinché i visitatori possano sperimentare le sensazioni provate da chi è malnutrito.

Oltre la metà dei bambini che soffrono la fame vive in Asia (61 milioni) mentre il 30% di questi in Africa, con concentrazioni più alte in Eritrea dove un bambino su due soffre di malnutrizione cronica e, a seguire, in India dove la percentuale è poco inferiore, al 48%.

Una cattiva alimentazione espone i bambini ad altre malattie, per lo più facilmente curabili e prevenibili alle nostre latitudini e, nonostante i progressi fatti dal 1990 in poi (quando la malnutrizione interessava 254 milioni di bambini) l’obiettivo di ridurre al minimo i problemi di ipoalimentazione entro il 2030 resta utopico.

Ancora oggi al mondo sono 815 milioni le persone denutrite, più della metà (489 milioni) vivono in zone in cui si consumano conflitti. A pesare sul bilancio anche i cambiamenti climatici e la povertà.

Qualunque ne sia la causa, secondo il presidente di Save the Children Claudio Tesauro la fame “è un killer silenzioso, ma prevenibile, che trae ancora più forza proprio attraverso il circolo della povertà, dei conflitti e dei cambiamenti climatici e che indebolisce il sistema immunitario dei bambini, lasciandoli vulnerabili alle infezioni e alle malattie”.

La campagna inizia oggi 12 ottobre e terminerà il prossimo 5 novembre, periodo durante il quale sarà possibile donare 2 o 5 euro tramite il numero solidale 4554.

The post Ogni anno 6 milioni di bambini muoiono prima di raggiungere 5 anni di età appeared first on Wired.

Fonte