Nokia 8 arriva in Italia, lo abbiamo provato

Nokia 8 è ufficialmente arrivato anche da noi: è lo smartphone più ambizioso di HMD Global, quello che secondo le intenzioni della società dovrebbe conquistare un posto d’onore tra gli smartphone da 500-600 euro. È di 599 euro, in effetti, il prezzo di questo telefono, decisamente inferiore a quello di altri smartphone che con brand diversi sulla scocca si posizionano nella cosiddetta fascia alta. Eppure, nel tempo che abbiamo passato con Nokia 8, il telefono si è comportato decisamente bene, e per alcuni aspetti non ha nulla da invidiare agli avversari più costosi.

(Foto: Lorenzo Longhitano)

Il design in realtà non è particolarmente stravolgente. Stia alla larga da Nokia 8 chiunque desideri sul proprio telefono pannelli curvi e cornici inesistenti. Lo smartphone di HMD punta su un look tradizionale ma sobrio ed elegante e abbina uno schermo in 16:9 a un lettore di impronte digitali e a due tasti di navigazione capacitivi come la maggior parte dei telefoni del 2016: spazio alla praticità. Il tutto è incastonato in una leggera scocca in alluminio 6000 decisamente ergonomica e particolarmente affusolata in corrispondenza degli spigoli (dove lo spessore del gadget si riduce ad appena 6,4 millimetri).

(Foto: Lorenzo Longhitano)

Il pannello LCD a risoluzione Quad HD ha una diagonale da 5,3 pollici ed è di ottima qualità: luminoso e capace di contrasti marcati, riproduce colori vibranti ma accurati anche ad angolazioni improbabili. Purtroppo la tecnologia di costruzione dello schermo rende problematico sfruttare a fondo la funzione Glance Screen, che permette di avere sott’occhio le notifiche anche quando il telefono è in standby: ogni volta che viene attivata dal passaggio della mano davanti al sensore o dall’arrivo di un nuovo avviso, lo schermo si accende completamente consumando batteria.

(Foto: Lorenzo Longhitano)

Le prestazioni sono di alto livello: merito insieme del processore Snapdragon 835 a bordo, uno tra i più potenti SoC in circolazione, e della decisione di HMD di dotare i suoi smartphone di una versione di Android praticamente immacolata. Su Nokia 8 il sistema operativo Google è presente così come la casa di Mountain View l’ha immaginato: non ci sono personalizzazioni né app che appesantiscono l’esperienza. Il software così può anche rimanere costantemente aggiornato sia dal punto di vista della sicurezza, che da quello delle funzionalità: su Nokia 8, assicurano da HMD, Android Oreo arriverà a tempo di record. Confidando in questa promessa, possiamo nel frattempo constatare che anche mettere sotto stress il dispositivo si limita a riscaldarne leggermente la scocca senza provocare mai rallentamenti di alcun tipo.

(Foto: Lorenzo Longhitano)

È sul comparto fotografico però che Nokia 8 punta tutto. Intanto il modulo posteriore è composto da due sensori da 13 megapixel con ottiche Zeiss f/2.0 (un in bianco e nero, l’altro a colori con stabilizzazione ottica), che catturano immagini di qualità elevata anche in condizioni di luce non eccellenti. A questi si accompagnano un sistema di registrazione audio 3D a 360 gradi e una fotocamera anteriore anch’essa da 13 megapixel sempre con lenti Zeiss, che grazie al software sviluppato da HMD permette di scattare foto e girare video inquadrando contemporaneamente il proprietario del telefono e il soggetto di fronte.

Il risultato è una composizione dell’inquadratura divisa esattamente a metà, che HMD chiama bothie (da both+selfie), ma alla quale forse sarà meglio trovare un altro nome. Quel che importa è che foto e clip catturati in questo modo possono rappresentare veramente una marcia in più per chi è abituato a condividere online ogni momento libero; il processore riesce infatti a cucire le due immagini in tempo reale e trasmetterle anche in streaming su YouTube e social network.

Potente e completo (Nokia 8 non manca di slot microSD, impermeabilità agli schizzi, NFC e connettività bluetooth 5.0), questo telefono si annuncia come un buon punto di partenza per il gruppo HMD. Resta privo delle caratteristiche pirotecniche delle quali sono dotati gli avversari da 700-800 euro, ma allo stesso tempo include tutte quelle veramente necessarie a un telefono di fascia alta, tenendo come asso nella manica un comparto video che cattura filmati ben stabilizzati e dotati di audio di qualità elevata. Il tutto a un prezzo più abbordabile di quello della concorrenza.

The post Nokia 8 arriva in Italia, lo abbiamo provato appeared first on Wired.

Fonte