La sottile arte di foto e video girati con le dash cam

Mirrorless, reflex o compatta? Nessuna delle tre. Le foto che vedi in questo articolo sono state scattate con le fotocamere di bordo di una Volvo XC60, il nuovo crossover della casa svedese. Dietro all’obiettivo, per così dire, non c’era un novellino ma Barbara Davidson, fotografa vincitrice del premio Pulitzer che ha accettato la sfida di scattare in modo artistico con un mezzo mai usato prima.

Nato per far pubblicità alla vettura e al suo sistema di riconoscimento degli oggetti in movimento, l’incontro tra Davidson e la Volvo ha dato lo spunto anche per una mostra, Moments, che dal 4 luglio sta girando il mondo a partire da Londra. Per eseguire le foto, la fotografa ha posizionato persone ed oggetti davanti al crossover proprio come si farebbe con una normale macchina sul cavalletto. “Attraverso l’arte stiamo collegando [gli spettatori] con una tecnologia davvero importante che salva la vita”, ha spiegato la fotografa “e penso che stiamo unendo davvero il mondo tecnico e il mondo artistico”.

I risultati li lasciamo giudicare a te, ma se non altro possiamo dire che Moments coglie un fenomeno in corso da tempo. Quello che Davidson ha fatto nella fotografia, tanti amatori, in piccolo, lo stanno facendo con il video rendendo protagoniste della scena le dash cam. Da noi sono ancora poco note: si tratta delle videocamere che, una volta posizionate all’interno dell’auto o nel paraurti, avviano la registrazione non appena partiamo, memorizzando tutto quello che succede davanti all’auto durante il nostro percorso.

La funzione delle dash cam è semplice: servirebbero in teoria ad avere prove in caso di incidente, a inchiodare chi finge di essere stato investito o, nei paesi più turbolenti, a mostrare la corruzione della polizia. Quegli occhi che filmano tutto però stanno diventano protagonisti di video sempre più avventurosi. Basta fare un giro su YouTube per vedere incidenti spettacoli, sorpassi ai limiti dell’assurdo ma anche rapine, sparatorie e arresti.

L’elevato angolo di campo di queste videocamere infatti consente loro di riprendere tutto ciò che accade anche ai lati della vettura e spesso chi è in strada non sa di essere ripreso e continua a fare ciò che sta facendo, anche se è illecito. E così via con lo spaccio, con gli ubriachi che bloccano il traffico correndo sui carrelli, carretti a cavalli che creano file lunghissime fino ai camion che si rovesciano sulla strada senza fare feriti.

Per questo abbiamo voluto condire questo pezzo con alcuni dei video più spettacolari ripresi dalle dash cam. Siamo coscienti che tra l’opera di Davidson e i filmati c’è un abisso ma a noi interessa la tecnologie e queste, alla fine, sono tutte opere realizzate dalle automobili.

The post La sottile arte di foto e video girati con le dash cam appeared first on Wired.

Fonte