La Pix Camera di Microsoft lancia due funzioni sul modello di Prisma

(Foto: Microsoft)

Microsoft Pix Camera, l’app fotografica per iOS lanciata la scorsa estate da Microsoft per entrare a gamba tesa sulla concorrenza (di Apple, ovviamente), ora rilancia con una funzione capace di trasformare le foto come fossero dipinti.

Ricorda Prisma? Esatto.

Secondo quanto spiega l’azienda stessa in un post, la funzione è stata progettata dal Microsoft Research Lab Asia al fianco di Skype: diversamente da quello che fa un filtro — che altera in maniera uniforme i parametri dell’immagine — “Pix Style” trasforma texture, pattern e tonalità nello stile selezionato, rendendo la foto una creazione a parte. Questo sta a sottolineare come il lavoro su quei parametri sia condotto dall’applicazione in base a quando appreso dalle reti neurali su opere d’arte famose. Sin dall’inizio infatti, Microsoft ha fatto dell’intelligenza artificiale il tratto distintivo della struttura dell’app, dall’elaborazione le foto, alla selezione dell’inquadratura migliore, fino all’editing.

Per adesso, gli stili artistici a disposizione degli utenti saranno 11, ma nuovi verranno aggiunti in futuro. Un’altra funzione introdotta, “Pix Paintings”, crea un time-laps che restituisce l’idea del processo creativo: un breve video, o una gif mostrano l’immagine animata che prende vita come un dipinto.

“In passato, molti dei nostri sforzi sono stati incentrati sull’uso di AI e deep learning per catturare momenti migliori e migliorare la qualità dell’immagine”, ha commentato Josh Weisberg uno dei program manager del Computational Photography Group del laboratorio di ricerca di Redmond, Washington. “Questa volta, si tratta di divertimento”.

The post La Pix Camera di Microsoft lancia due funzioni sul modello di Prisma appeared first on Wired.

Fonte