Dinosauri, dite addio al loro vecchio albero evolutivo

(foto Getty Images)

Se confermato da ulteriori indagini e accettato dalla comunità scientifica, l’ultimo studio appena pubblicato sulle pagine di Nature sull’origine dei dinosauri e sulle relazioni di parentela tra le varie famiglie potrebbe davvero riscrivere i libri di paleontologia dei vertebrati. Oltre a ridisegnare l’albero evolutivo di questi antichi rettili, le analisi effettuate dai ricercatori dell’Università di Cambridge suggeriscono infatti che i primi dinosauri siano comparsi sulla Terra in un momento e in un luogo diversi da quanto ritenuto finora.

La paleontologia odierna divide i dinosauri in due grandi gruppi, quelli con ossa da uccello (Ornithischia) e quelli con ossa da lucertola (Saurischia). Finora tutti gli Ornithischia, di cui fanno parte per esempio gli stegosauri e i triceratopi, erano considerati erbivori, mentre il gruppo dei Saurischia è più eterogeneo e comprende sia erbivori (per esempio i brontosauri) sia carnivori (anche detti Teropodi, come il T-rex).

Le recenti analisi pubblicate dal gruppo di ricercatori guidato da Matthew Baron, paleontologo dei vertebrati presso l’Università di Cambridge, però, sembrano dipingere un quadro molto diverso. Basandosi sullo studio di somiglianze o differenze (sono state considerate più di 450 caratteristiche anatomiche) in ossa fossili di un maggior numero di specie (74, alcune tra l’altro ritrovate solo in tempi recenti) rispetto a quanto era avvenuto in passato, gli esperti hanno avanzato un disegno dell’albero evolutivo dei dinosauri alternativo. Secondo gli autori dello studio i Teropodi, i dinosauri carnivori, andrebbero posizionati all’interno della linea evolutiva dei dinosauri con ossa da uccello, cosa che oltretutto concorderebbe con il ritrovamento di piume fossili sia tra gli Ornithischia sia tra Saurischia carnivori.

(fonte: Nature)

Le analisi infatti indicano che gli esemplari dei due gruppi analizzati condividono 21 tratti anatomici, che vanno da una caratteristica cresta sulla mascella superiore alla fusione di particolari ossa nelle zampe. Questo nuovo ramo nato dalla fusione degli Ornithischia e dei Saurischia carnivori viene chiamato da Baron Ornithoscelida, un nome già utilizzato nel 1870 dal biologo Thomas Henry Huxley. All’epoca però la teoria evolutiva di Huxley, che faceva discendere gli uccelli proprio dai dinosauri carnivori, era stata accantonata a favore dello schema odierno, ritenuto il più probabile.

Le indagini del gruppo di Baron hanno fatto emergere anche la possibilità che i primi dinosauri siano comparsi sulla Terra circa 245 milioni di anni fa nell’antico continente settentrionale Laurasia e non, come finora sostenuto, nel meridionale Gondwana appena 230 milioni di anni fa.

The post Dinosauri, dite addio al loro vecchio albero evolutivo appeared first on Wired.

Fonte