BlackBerry KEYone arriva in Italia

(Foto: Lorenzo Longhitano)

È arrivato il momento che gli irriducibili fan di BlackBerry aspettavano da tempo: BlackBerry KEYone — il primo smartphone Android con il marchio della compagnia a ricalcare le sembianze dei gloriosi gadget del passato — è arrivato in Italia. Lo ha portato nel nostro paese Ingram Micro Italia e sarà disponibile inizialmente negli store della grande distribuzione MediaWorld.

In occasione del lancio italiano siamo stati a Milano a rimetterci le mani dopo le impressioni positive già raccolte al Mobile World Congress dov’era stato annunciato.

KEYone torna a puntare sulla tastiera fisica QWERTY dopo l’ultimo esperimento da BlackBerry Priv, ma questa volta evita il meccanismo a scomparsa che caratterizzava il predecessore: il blocco che ospita i tasti qui è fuso insieme a un display 1080p da 4,5 pollici, in una robusta scocca in alluminio rivestita sul retro da un materiale gommoso che migliora la presa.

(Foto: TCL)

Design, affidabilità e sicurezza sono gli aspetti che il costruttore TCL ha tenuto in considerazione nel realizzare il gadget, ma i motivi che rendono lo smartphone irresistibile a prima vista sono diversi: la tastiera ad esempio, precisa e realizzata ad arte, si può utilizzare anche per tracciare semplici gesture di navigazione o attivare fino a 52 app diverse in un solo tocco, mentre la barra spaziatrice ospita un reattivo sensore per le impronte digitali.

Spessore e peso sono sopra la media, ma compensati da una batteria da 3505 mAh che alloggia sotto la scocca ed è pronta a sostenere ogni sforzo di produttività nel corso della giornata; Android è aggiornato alla versione 7.1 e corredato solo di software veramente utile e ben scritto.

(Foto: TCL)

Un paio, ma di un certo peso, le incognite che invece minano il successo del dispositivo. La prima è un processore non più nuovissimo, che occorrerà spremere per bene per capire come si comporta nelle situazioni critiche. La seconda è il pubblico cui il gadget si riferisce: aziende, professionisti (ma anche utenti comuni) che ormai potrebbero non sentire più il bisogno di una tastiera fisica sotto le dita.

La nostra prova cercherà di fare luce su tutti questi aspetti; nel frattempo KEYone si presenta come un prodotto coraggioso, un bell’azzardo che probabilmente solo un marchio come BlackBerry era in grado di permettersi. Si troverà nei negozi a partire da 617 euro, con la missione di riconquistare i vecchi fan dei prodotti della mora e contemporaneamente fare breccia nei cuori di un nuovo pubblico.

The post BlackBerry KEYone arriva in Italia appeared first on Wired.

Fonte