Ace Ventura potrebbe avere presto un reboot

La casa di produzione americana Morgan Creek Productions sta per celebrare i suoi trent’anni di esperienza nel settore cinematografico con un piccolo rebranding (diventerà Morgan Creek Entertainment Group) ma soprattutto con nuovi progetti filmici, televisivi e digitali. La cosa interessante, qui, è che l’intenzione è quella di sfruttare il suo catalogo passato di titoli di successo e questo riguarda una pellicola in particolare: Ace Ventura.

Interpretato da Jim Carrey all’apice della sua carriera, lo stralunato detective specializzato in casi che coinvolgono animali è stato protagonista di due film (L’Acchiappanimali del 1994 e Missione Africa del 1995), di una pellicola spin-off ampiamente trascurabile e di un cartone animato durato tre stagioni.

Ora, secondo quanto riporta Deadline, l’obiettivo è quello di fare “un rilancio cinematografico mainstream“, e lo studio si dice interessato anche a un ritorno di Carrey. Le idee di sceneggiatura accarezzate finora prevederebbero infatti c..

Leggi il seguito

È possibile vedere su Vimeo un documentario sulla pedofilia a Hollywood

L’eco degli eventi legati allo scandalo di Harvey Weinstein non sembra perdere di intensità man mano che passano le settimane. Anzi, l’attenzione sul tema delle molestie sessuali a Hollywood sembra assumere proporzioni e risonanza maggiori ogni giorno che passa. E gli abusi si estendono molto al di là dei casi di uomini eterosessuali nei confronti di attrici e assistenti adulte. Stanno infatti emergendo anche inquietanti casi di pedofilia consumata negli ambienti dell’industria cinematografia.

Qualche giorno fa, ad esempio, eclatante è stato il caso di Tyler Grasham, agente di baby attori come Finn Wolfhard di Stranger Things, licenziato proprio perché accusato di aver fatto avance ad attori minorenni. Ma la questione sembra essere molto più estesa tanto che i produttori del documentario An Open Secret hanno deciso di renderlo disponibile online e gratuitamente su Vimeo per un periodo limitato di tempo.

Si tratta di un’inchiesta uscita già in pochissime sale nel 2015 ma riproposta ad..

Leggi il seguito

Nintendo, ora puoi usare i controller della GameCube anche su Switch

Il retrogaming passa anche dai controller. Dopo aver riesumato il controller della GameCube per giocarci con la Wii U, adesso potrai farlo anche sulla Switch. Quel controller viola tondeggiante ci piaceva parecchio e appena uscito siamo corsi a comprare l’adattatore che consentiva di usarlo sulla U. Con il nuovo firmware, il 4.0, anche l’ultima console di Nintendo accetta il medesimo adattatore anche se, ovviamente, ci sono delle limitazioni. Il vecchio controller anni ’90 non funziona con tutti i giochi: gli stick analogici dopotutto non possono essere cliccati, e questo ne ridimensiona la compatibilità.

Stando a Cnet comunque, il controller del GameCube per ora va alla grande solo con Mario Kart ma chissà che presto non opererà come si deve anche su altri titoli.

The post Nintendo, ora puoi usare i controller della GameCube anche su Switch appeared first on Wired.

Leggi il seguito

Lego Ghostbusters, il capolavoro di Digital Wizards

Lo studio di Los Angeles Digital Wizards, specializzato in fan movie — ovvero in remake di film realizzati da amatori e appassionati non professionisti — ha recentemente pubblicato sul suo canale YouTube Lego Ghostbusters, un epico rifacimento del film sugli acchiappafantasmi in cui i protagonisti sono i pupazzetti Lego e le ambientazioni sono riprodotte con mattonicini Lego.

Animato in stop motion, il film ripercorre le scene più iconiche del lungometraggio originale diretto da Ivan Reitman.

Per realizzare Lego Ghostbusters gli otto artisti di Digital Wizards hanno messo mano alla loro collezione di Lego del valore di oltre 100mila dollari e hanno impiegato 2.000 ore nel corso di cinque mesi per portare a termine l’opera.

Ti è piaciuto? Guarda anche Cos’è Toio, il nuovo giocattolo robot di Sony Japan.

The post Lego Ghostbusters, il capolavoro di Digital Wizards appeared first on Wired.

Leggi il seguito

Nikon Coolpix W100, la fotocamera per far divertire i più piccoli

Se, come noi, non ti fidi di dare la tua adorata macchina fotografica a tuo figlio ecco che Nikon ha una soluzione: la Coolpix W100. Colorata e dalla scocca rinforzata, questa compatta economica è impermeabile e resistente agli urti da un’altezza massima di 1,8 metri, mentre per il freddo può arrivare fino a -10 gradi. Insomma, una buona idea per far divertire il piccolo senza temere per il tuo gioiellino. Chiaramente questa è una macchina come si deve, non un giocattolo.

A bordo troviamo un sensore da 13,2 megapixel e obiettivo zoom ottico 3x estendibile a 6x mentre i video vengono registrati in Full HD. Da ultimo, ecco SnapBridge che permette di condividere immediatamente gli scatti su smartphone e tablet. Il prezzo, sul sito ufficiale, è di 169 euro.

The post Nikon Coolpix W100, la fotocamera per far divertire i più piccoli appeared first on Wired.

Leggi il seguito

In anteprima il nuovo video di Dardust feat. Wrongonyou

Manca ancora un capitolo per concludere la trilogia di album di Dardust, iniziata con 7 e proseguita con Birth, entrambi in usciti per INRI. Per completare l’asse compositivo Berlino-Reykjavìk che ha caratterizzato tutta la sua produzione pianistica, minimalista ed elettronica, c’è ancora una tappa fondamentale per la lavorazione: Londra.

Il nuovo video in anteprima si intitola Birth e in questa occasione vede la collaborazione con il cantautore Wrongonyou che ben si adatta al video denso di costellazioni, galassie e varchi spaziali. Prima espatriare, Dario Faini – mente dietro al progetto – avrà ancora qualche data del suo #Granfinale tour Ecco dove poterlo rivedere:

24 Novembre: Torino, Hiroshima Mon Amour
25 Novembre: Bologna, Locomotiv Club
26 Novembre: Londra, Cargo w/ Wrongonyou
02 Dicembre: Ascoli Piceno, Teatro Ventidio Basso
15 Dicembre: Milano, Santeria Social Club
17 Dicembre: Roma, Auditorium Parco della Musica (Sala Petrassi)

The post In anteprima il nuovo video di Dard..

Leggi il seguito

Omeopatia, 3mila prodotti entrano nel prontuario dei farmaci

(Foto: Getty Images)
L’omeopatia italiana sta per ricevere il riconoscimento che attendeva da tempo: a breve i primi prodotti omeopatici riceveranno l’autorizzazione all’immissione in commercio (Aic) dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa), venendo di fatti considerati, al pari dei farmaci tradizionali, dei veri e propri medicinali.

Nonostante l’opinione della comunità scientifica sia (quasi unanimemente) concorde sul fatto che i prodotti omeopatici non funzionano o, più precisamente, che hanno un’efficacia comparabile a quella del placebo, l’Aifa inserirà nel Prontuario circa 3mila prodotti omeopativi a partire da gennaio 2019.

Lo rende noto Omeoimprese, che attraverso le parole del suo presidente Giovanni Gorga esprime soddisfazione per il riconoscimento, ma punta il dito contro i costi dell’iter di approvazione che rischiano di mettere in ginocchio il comparto italiano del settore.

In base al Decreto Tariffe Lorenzin approvato nel febbraio 2016, infatti, non sarà più consentita ..

Leggi il seguito

Chhath Puja Festival, le immagini più belle da Nepal e India

Si è appena conclusa, in India e Nepal, la quattro giorni di festeggiamenti per il Chhath Puja Festival, nella quale, in riva ai fiumi locali, i devoti ringraziano il dio Sole e sua moglie Usha.

Diverse le narrazioni all’origine della festa che, particolarmente diffusa tra le regione di Jharkhand, Uttar Pradesh e Nepal prevede che ogni singolo giorno di festeggiamento abbia le sue regole su immersioni, devozioni e pasti.

The post Chhath Puja Festival, le immagini più belle da Nepal e India appeared first on Wired.

Leggi il seguito

Sony potrebbe far rinascere Aibo, il cane robot

Aibo è vivo e gioca insieme a noi. Primo esempio di robot casalingo, il cagnolino di Sony sembrava perso per sempre ma ora i giapponesi sono pronti a farlo tornare. Stando al Wall Street Journal, Sony avrebbe in serbo una nuova versione del cagnolino più adatta ai nostri tempi. Potrà non solo interagire con i proprietari come se fosse un vero cane ma anche controllare la domotica casalinga.

A differenza dei fratelli degli anni ’90 e dei primi anni del duemila poi il nuovo Fido elettronico sarà connesso e si muoverà in modo più naturale. Ancora non è chiaro se il neonato animale smart si chiamerà Aibo come i predecessori mentre sembra confermata la data di presentazione, vale a dire il prossimo novembre.

The post Sony potrebbe far rinascere Aibo, il cane robot appeared first on Wired.

Leggi il seguito

I controlli biometrici in aeroporto ridurranno del 75% i tempi di imbarco

Amburgo — All’Euro Air Transport It Summit organizzato da Sita, azienda leader a livello globale nell’information technology per il comparto aereo, la parola più ripetuta è senza alcun dubbio disruption. Rottura, per dirlo all’italiana. Imprenditori, innovatori e rappresentanti di compagnie aeree e aeroporti la invocano come un mantra collettivo, un po’ per esorcizzare la paura degli inevitabili cambiamenti all’orizzonte, un po’ per iniziare a progettare il futuro del settore alla luce delle nuove possibilità e delle nuove esigenze imposte dal digitale.

“I nostri obiettivi sono fondamentalmente due: da una parte la semplificazione di tutte quelle che sono le consuete operazioni di un aeroporto, dall’altra la trasformazione degli aerei, affinché diventino sempre più connessi. Ciò è importante sia per i viaggiatori, sia per chi lavora in questo ambito”. Chi parla è Sergio Colella, da luglio nuovo Presidente per l’Europa di Sita, che aggiunge: “Ci aspettiamo che con la progressiva diffus..

Leggi il seguito