Attacco hacker a Yahoo, coinvolti anche i servizi segreti russi

yahoo
Il dipartimento di giustizia statunitense ha annunciato oggi l’incriminazione di quattro persone per i reati di pirateria informatica, spionaggio per motivi economici e altri reati a danno del colosso informatico Yahoo (il riferimento va all’attacco hacker di cui l’azienda fu vittima nel 2014).

U.S. Charges Russian FSB Officers & Their Criminal Conspirators for Hacking Yahoo & Millions of Email Accounts https://t.co/eN46dgc2PC

— Justice Department (@TheJusticeDept) 15 marzo 2017

Tra i quattro imputati, figurano due ufficiali del russo Federal Security Service (Fsb). Tre imputati sono russi di nazionalità e di residenza, mentre un quarto soggetto è canadese-kazako e risiede in Canada. Secondo il dipartimento di giustizia, gli imputati violarono i sistemi di Yahoo per rubare informazioni e in seguito riutilizzare per diversi fini, compreso l’accesso ad altri provider di posta elettronica. Secondo le accuse, i due esponenti del Fsb hanno “protetto, diretto, agevolato e pagato hacker per raccogliere informazioni attraverso la violazione di sistemi negli Usa e altrove”.
Annuncio, quello del dipartimento di giustizia, che segue le anticipazioni di diverse fonti di stampa statunitensi e dell’agenzia Associated Press.

Nel 2014 avvenne l’attacco che travolse 500 milioni di account Yahoo, anche se l’azienda ne ha dato conto solo nel 2016: tra i dati rubati, identità, indirizzi email e password ma non informazioni a carattere finanziario.

The post Attacco hacker a Yahoo, coinvolti anche i servizi segreti russi appeared first on Wired.

Fonte